Immobiliare: mercato in rialzo

Ritorna a crescere il mercato immobiliare sia residenziale che non residenziale. A confermarlo è stata una note dell’Ance, che segnala che il numero di compravendite di abitazioni è aumentato nei primi mesi del 2015 del 5,3% su base annua (già +3,6% nel 2014).

Un’ulteriore conferma giunge anche dall’Istat, i cui ultimi dati parlano di uno 0,2% di aumento dei prezzi del residenziale, il primo dal 2011, di circa 470mila compravendite rispetto alle 421mila dell’anno precedente mentre la concessione di mutui è quasi raddoppiata. Per il 2016 si presume una crescita ancora più importante, con circa 500mila transazioni durante l’anno.

Questi dati evidenziano l’uscita dalla profonda crisi che aveva caratterizzato il mercato immobiliare in Italia negli ultimi anni, che ha visto il numero di compravendite più che dimezzarsi (-53,6%), passando da 869mila a 403mila del 2013.

Anche sul fronte immobiliare non residenziale (commerciale, produttivo e terziario), nel terzo trimestre 2015, il mercato ha fatto registrare un aumento dell’8,8% nel numero delle compravendite rispetto al 2014.

Ruolo determinante per questo cambio di rotta l’ha avuto la ritrovata praticabilità del canale creditizio, nei primi nove mesi del 2015, infatti, le banche hanno erogato il 64,5% di mutui in più alle famiglie per l’acquisto di un’abitazione. Fondamentali anche le misure fiscali riguardanti il comparto residenziale del mercato, introdotte con la Legge di Stabilità 2016, che consentiranno un ulteriore slancio all’investimento immobiliare.

You May Also Like