The Smile, il “mega tubo” che sorprende il London Design Festival

All’esterno del Chelsea College of Arts di Londra, in occasione del London Design Festival – LDF  è stata progettata un’installazione dalle dimensioni ciclopiche, chiamata The Smile. Questo progetto è stato realizzato dal gruppo Alison Brooks Architects in collaborazione con ARUP – l’American Hardwood Export Council – e con il Festival. La costruzione rimarrà in piedi fino al 10 Ottobre, giorno corrispondente alla fine del LDF.

smileQuesta struttura dalle fattezze di un gigantesco cubo cavo, curvo e rettangolare, alto 3,5 metri ed ampio 4,5, metri, è stato studiato da Alison Brooks, la quale ha pensato di costruirlo interamente in legno utilizzando per la prima volta pannelli a strati incrociati dalle notevoli dimensioni: tali materiali costruttivi sono fatti di tulipier americano, un legno lamellare che ha un potenziale strutturale e spaziale da sfruttare. Tale scelta costruttiva ha permesso a The Smile di diventare la prima struttura al mondo interamente composta da pannelli di latifoglia CLT – Cross Laminated Timber.

L’ingresso di questa attrazione è posizionato nell’unico punto della parte curva che si trova a contatto con il terreno: una volta entrato, il visitatore può camminare lungo i 34 metri della mastodontica struttura, fino a raggiungere uno spazio diverso, che si innalza fino a far scorgere la luce alla fine del tubo ligneo. Il percorso all’interno di The Smile consente di vivere un’esperienza sensoriale caratterizzata da un mix di colori, consistenza, profumo e suono a 360°, che permetteranno di osservare come la struttura si comporti nei punti sottoposti a maggiore tensione strutturale, spinta al limite.

Le due estremità aperte illuminano lo spazio e fanno da finestra sulla città, mentre le piccole perforazioni laterali permetteranno alla luce solare di disegnare diversi motivi sul pavimento. Durante la notte, invece, l’interno della struttura è illuminato fa fasci di luce lineari che evidenziano il dinamismo del piano curvo, divenendo così una sorta di “lanterna urbana”.

In seguito alla riuscita di The Smile, il team ARUP punta ora a dare vita ad un nuovo progetto dalla forma strutturale più efficiente, creando uno spazio chiuso di 150 metri quadrati utilizzando solo 60 metri cubi di legno. Il direttore del London Design Festival, Ben Evans, ha notato come gli architetti di Alison Brooks abbiano saputo sfruttare in modo innovativo i materiali, aggiungendo anche quell’ambizione che ha reso The Smile un lavoro perfetto per l’evento di Londra.

You May Also Like